mercoledì 11 dicembre 2013

Le Chiavi del Paradiso

Perugino, la consegna delle chiavi a San Pietro
(particolare) -  Cappella Sistina,Vaticano.
Le chiavi del Paradiso, una d'oro e una d'argento, consegnate da Gesù a San Pietro (e per questa ragione chiamate "le chiavi di San Pietro"), è un'immagine consueta dell'iconografia medievale.
Una delle tante testimonianze pittoriche è del Perugino (Piero Vannucci) che raffigura, in un affresco della Cappella Sistina in Vaticano, l'atto della consegna delle chiavi.

L'iconografia delle chiavi è tratto dal Vangelo di San Matteo, secondo il seguente passo (16, 13-20) :

"Essendo giunto Gesù nella regione di Cesarèa di Filippo, chiese ai suoi discepoli: «La gente chi dice che sia il Figlio dell'uomo?». Risposero: «Alcuni Giovanni il Battista, altri Elia, altri Geremia o qualcuno dei profeti». Disse loro: «Voi chi dite che io sia?». Rispose Simon Pietro: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente». E Gesù: «Beato te, Simone figlio di Giona, perché né la carne né il sangue te l'hanno rivelato, ma il Padre mio che sta nei cieli. E io ti dico: Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa. A te darò le chiavi del regno dei cieli, e tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli». Allora ordinò ai discepoli di non dire ad alcuno che egli era il Cristo."

Perugino, la consegna delle chiavi a San Pietro. Cappella Sistina,Vaticano.
Perchè due chiavi ? 
Dal passo del Vangelo si deduce che il legame tra Cielo e Terra è duplice: ciò che viene legato in Terra, verrà legato in Cielo (prima chiave), e ciò che è sciolto in Terra, verrà sciolto anche in Cielo (seconda chiave). 
La porta del Paradiso è una porta con due chiavi : una serve per aprire e l'altra per chiudere. In altre parole, rappresentano due direzioni, l'una che sale, che conduce dalla Terra al Cielo, e l'altra che scende, che porta dal Cielo alla Terra. Una quindi l'apre l'uomo, l'altra la apre la Divinità.

Perchè di colore oro e argento ?
Oro perchè è la chiave attiva, emissiva (come il Sole), che lega. Argento perchè è la chiave passiva, che assorbe (come la Luna che riflette la luce solare), che scioglie.

Dato che San Pietro è stato il primo Papa, ecco che tutti i Papi e quindi lo Stato del Vaticano, di cui è sovrano, ereditano lo stesso simbolo.